Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

Antonio Marani,
basso

Nato a Ferrara, dopo la maturità classica ed il diploma in canto al Conservatorio di Padova ha proseguito e perfezionato lo studio del canto con il Maestro Claude Thiolas e con Rodolfo Celletti. Ha approfondito il lavoro scenico con il regista Virginio Puecher. Ha studiato e perfezionato il repertorio cameristico con Elio Battaglia e Gerard Souzay, con particolare riferimento agli autori tedeschi e francesi.

E' laureato con il massimo dei voti e lode in Musicologia (con una tesi sui lavori corali di Goffredo Petrassi),  presso l'Università degli studi di Bologna. Vincitore del Concorso di canto vocale da camera di Conegliano. Debutta in teatro nelle Nozze di Figaro di Mozart al Teatro Comunale di Treviso. Negli anni successivi è più volte protagonista al Teatro dell'Opera Giocosa di Savona in riprese di opere spesso in prima esecuzione moderna: Fanatico burlato (Cimarosa); Crispino e la Comare (fratelli Ricci); Torvaldo eDorliska,  Italiana in AlgeriSigismondo, (Rossini); Medea (Pacini). Al Teatro Regio di Parma nella Fanciulla del West e in Don Quichotte (Massenet), con la regia di Piero Faggioni e in Werther (le Bailli). Al Teatro Comunale di Bologna è presente con svariati titoli:Gianni SchicchiBarbablù, (Offenbach), Lombardi alla prima crociataMacbeth, RosenkavalierCarmen, La cena delle beffe (Giordano), Pélleas et Mélisande (Debussy), a fianco di Nicolai Ghiaurov. Al Teatro dell'Opera di Roma ha cantato in Don Giovanni (Masetto), protagonista Ruggero Raimondi, e in Giulio Cesare (Haendel). E' presente inoltre all'Arena di Verona (Traviata); al Teatro Carlo Felice di Genova (BohèmeCarmenTraviata); al Festival di Martina Franca (Argene e Melania di Rossini); al Teatro Verdi di Pisa (Ritorno di Ulisse in patriaCarmenCenerentola); al Teatro alla Gran Guardia di Livorno (Guglielmo Ratcliff di Mascagni). Al Teatro Vittorio Emanuele di Messina in Aufstieg und Fall die Stadt vonMahagonny (Ascesa e caduta della città di Mahagonny) di Kurt Weill - Bertold Brecht. Alla Corte Malatestiana di Fano è Figaro nelle Nozze di Figaro di Mozart. In tournée, in molti teatri italiani, con la prima esecuzione assoluta del Cavalieredell'Intelletto di Franco Battiato e Manlio Sgalambro. È protagonista, al Teatro dell'Opera Comique di Parigi, di tre lavori rossiniani: Signor BruschinoScala di setaInganno felice. Ancora protagonista con gli stessi titoli rossiniani,  ai quali si aggiunge anche Cambiale di matrimonio, alla Konzerthaus di Vienna. Al Teatro Regio di Torino protagonista (Thibaud d'Arco) a fianco di Mirella Freni nella Pulzella d'Orléans (Orleanskaja Deva) in lingua russa di Ciajkovskij. Ancora in Pulzella e sempre con la Freni al Teatro Massimo di Palermo. A Modena, Colline (Bohème), con la regia di Luciano Pavarotti.

Ha lavorato con i direttori: Arena, Bartoletti, Bellugi, Benedetti  Michelangeli, Bertini,  Bonynge, Campori, Chailly, Cillario, David, Desderi, De Bernart, Handt, Jurowsky, Kuhn, Lombard, Maag, Magiera, Oren, Palumbo, Ranzani, Severini, Thielemann, Veronesi.

Con i registi: Abbado, Brockhaus, Bussotti, Cavani, Cobelli, Crivelli, Damiani, De Hana, Del Monaco, De Tomasi, Esposito, Faggioni, Fassini, Mariani, Miller, Pier'Alli, Puecher, Puggelli, Ripa di Meana, Ronconi, Savary.

Svolge parallelamente a quella teatrale attività concertistica con particolare riferimento al repertorio cameristico e oratoriale. Ha al suo attivo numerose esecuzioni, fra cui lavori importanti come il Weihnachts-Oratorium e la Cantata "Ich habe genug" di Bach, il Messia e Israel in Egypt di Haendel, il Requiem di Mozart, lo Stabat Mater di Haydn e di Rossini, la Petite Messe Solennelle di Rossini, la Missa Solemnise la IX^ Sinfonia di Beethoven, il grande ciclo liederistico Die Winterreise di Schubert, e molti altri lavori.

Canta correntemente in lingua francese, tedesca e inglese.

Collaborazioni con il Circolo: