Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

Ivan Inverardi,
baritono

Nasce a Brescia dove studia canto al Conservatorio «Luca Marenzio» con il Maestro e amico Franco Ghitti.

Nel 1999 vince il primo premio al Concorso «Roero in Musica» di Vezza d'Alba, presidente Magda Olivero e, due anni dopo, si aggiudica il primo premio e il premio speciale del pubblico al concorso «Federazione Musicale Italiana».

Si afferma ben presto nel panorama della lirica italiana con il ruolo di Rigoletto che debutta con successo al Teatro Massimo di Palermo ed in seguito al Teatro Verdi di Busseto con la regia di Vittorio Sgarbi, Orchestra «Fondazione Arturo Toscanini», al Teatro Regio di Torino, al Festival di Vigoleno, al Teatro Comunale di Bologna, al Teatro Comunale di Firenze, al Sociale di Rovigo, al Verdi di Pisa, al Comunale di Bolzano, al Fraschini di Pavia, all Deutsche Oper di Berlino, al Teatro dell'Opera di Wiesbaden, allo Stadttheater di Klagenfurt.

Al Teatro alla Scala debutta con successo Francesco Foscari ne I Due Foscari e ritorna con il title role di Macbeth.

E' Don Carlo ne La Forza del Destino a Verona con l'Orchestra Sinfonica e il Coro dell'Arena di Verona e al Teatro Comunale di Piacenza, Francesco ne I Masnadieri al Teatro Massimo di Palermo ed il protagonista in Nabucco al Teatro Sociale di Rovigo, nei Teatri del Circuito Lirico Lombardo e al Festival di San Gimignano.

Debutta nei ruoli di Jago in Otello al Teatro Verdi di Sassari e Amonasro in Aida all'Opera di Washington e al Festival di Caracalla a Roma.

E' Renato in Un Ballo in Maschera all'Opéra de Montpellier, al Teatro Regio di Torino, al Teatro Verdi di Trieste al Teatro dell'Opera di Graz, alla Deutsche Oper di Berlino; debutta il ruolo di Scarpia in Tosca al Teatro Carlo Felice di Genova, sotto la direzione di Daniel Oren e la regia di Ronconi, è Ezio in Attila al Teatro dell'Opera di Roma e Don Carlo in Ernani allo Staddtheater di St. Gallen,

Michele ne Il Tabarro al Teatro Massimo di Palermo.

Felice debutto nel ruolo di Tonio in Pagliacci al Teatro Ponchielli di Cremona, al Sociale di Como, al Grande di Brescia, al Fraschini di Pavia e al Teatro dell'Aquila di Jesi.

Nel 2010 è Jago in Otello alla Deutsche Oper di Berlino.
All' Arena di Verona con Sharpless in Madama Butterfly,con la regia F.Zeffirelli, Dir. Antonio Pirolli.

Il 2011 è un felicissimo ritorno alla Scala di Milano interpretando Alfio in Cavalleria Rusticana, con il regista Mario Martone e il Direttore Daniel Harding.

Successivamente è  nuovamente al Comunale di Bologna con il ruolo di Don Carlo nell' Ernani  con la regia dell’amico Beppe de Tomasi, Direttori Bruno Bartoletti e Roberto Polastri, incidendo un DVD.

Rigoletto a Como, Brescia, Pavia, Cremona e  agli Arcimboldi di Milano.

Il 2012 lo vede protagonista nel ruolo di Scarpia  in Tosca al  teatro Massimo Bellini di Catania,  in  Rigoletto al teatro Cilea di Reggio Calabria e, ancora nei panni di Scarpia, in  Tosca alla Deutsche Oper di Berlino e al Gran Teatro Internazionale di Seoul (Sud Corea).

Rigoletto al luglio musicale Trapanese.

A ottobre Nabucco al Teatro Lirico di Cagliari con Nabucco sotto la direzione del M° Donato Renzetti e regia di Leo Muscato.

 

A dicembre al nuovo Auditorium di Sassari ancora Nabucco, dir. D’Espinosa.

A  Febbraio 2013 nuovamente  al Deutsche Oper di Berlino con  Tosca,

 Aprile con Rigoletto a Palermo, regia di Henning Runnicles, Dir. Giuseppe Finzi.

A luglio e agosto all’Arena di Verona con Rigoletto e Nabucco.

A Ottobre grande debutto in Falstaff al Nuovo Teatro Comunale di Sassari e al Pergolesi di Jesi.

Nel 2014, Teatro Coccia di Novara: Tosca (Scarpia) Dir. Valerio Galli - Reg.Fabio Ceresa

Cavalleria Rusticana e Pagliacci al Deutsche Oper di Berlino.

Rigoletto” alla Hause fur Mozart di Salisburgo.

Nel gennaio 2015 ritorna alla Deutche Oper di Berlino ancora con “Tosca” (Scarpia) assieme al Soprano Anya Harteros e il tenore Marcelo Alvarez e il Dir. Donald Runnicles. A febbraio, marzo e maggio a Graz con “Otello” (Jago).

Nel gennaio 2016 per la prima volta al Liceau di Barcellona successo di pubblico e di critica ancora con l’Otello di Verdi nella parte di “Jago Dir. Philippe Auguin, Regia: Andreas Kriegenburg

Subito dopo parte per Essen allo Aalto – Musiktheater (Germania) per ritornare nuovamente nei panni di Scarpia in Tosca con il Dir. Giuliano Carella e regia di Christine Mielitz.

Michele ne Il Tabarro per Opera North a Leeds, Newcastle, Salford Quays, Nottingham ed Edimburgo;
Scarpia in Tosca alla Deutsche Oper di Berlino;

Tra gli impegni futuri nel 2017 Tosca (Scarpia) a St. Gallen - Jago in Otello a Tokyo – Traviata (G.Germont) a Basilea – Nabucco al Deutche Oper di Berlino.

Collaborazioni con il Circolo: