Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

Mirella di Vita,
soprano
Laureata con lode in Lingue e Letterature Straniere presso l'Università degli Studi di Pisa e diplomata brillantemente in canto presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "L. Boccherini" di Lucca sotto la guida del maestro Giovanni Dagnino, successivamente si è perfezionata con Gabriella Ravazzi, Raina Kabaivanska, Ione Iori e Gloria Scalchi; vincitrice di concorsi di canto, quali Concorso Riviera della Versilia 2002 (1° premio), Concorso internazionale di Musica da Camera Città di Vercelli 2003 (1°premio), premio "Boris Christoff" dedicato agli artisti emergenti 2003, Premio Nazionale delle Arti 2011 (2° premio), ha interpretato ruoli quali Adina ne "L'Elisir d'amore", Rosina ne "Il barbiere di Siviglia",Marina ne "I quattro Rusteghi",Clarice ne "Il mondo della luna", Didone e Belinda in "Dido and Aeneas", Rosina ne "La finta semplice", la Baronessa ne "Le Vicende d'amore" (prima ripresa moderna) Gilda in "Rigoletto",Hanna Glavary ne "La Vedova allegra", Papagena ne "Il Flauto Magico", Nedda in "Pagliacci", Norina nel "Don Pasquale", Serafina ne "Il Campanello" presso teatri di tradizione e fondazioni liriche (fra cui il Teatro Nuovo di Torino, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Teatro del Giglio di Lucca,il Teatro Coccia di Novara, il Teatro Dal Verme di Milano, il Teatro Alfieri di Asti, il Teatro Carlo Felice di Genova), lavorando con registi quali Aldo Tarabella, Gino Zampieri, Sarah Ventura, Vivien Hewitt, Simona Marchini, Ugo Gregoretti, Filippo Crivelli, Rolando Panerai, Franco Ripa di Meana, e direttori come Aldo Sisillo, Giuseppe Ratti, Lorenzo Tazzieri Franco Trinca,Roberto Gianola,Valerio Galli,Marco Zambelli,Giuliano Carella, Christopher Franklin. Svolge un'intensa attività concertistica che l'ha portata ad esibirsi sia in Italia che all'estero Germania, Francia, Svizzera, Finlandia, Polonia, Romania) e insieme alla pianista Antonella Bellettini ha inciso un cd di liriche per canto e pianoforte di E. Korngold e M. Castelnuovo Tedesco su testi shakespeariani. Recentemente ha interpretato il ruolo del "dottore" nell'opera "La macchina" di Raffaele Grimaldi, andata in scena in prima assoluta presso il Teatro Piccolo Arsenale di Venezia (regia Giancarlo Cauteruccio, direttore Mario Ancillotti) nell'ambito del 57°Festival di Musica Contemporanea della Biennale Musica.

Collaborazioni con il Circolo: