Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

NOTE DI REGIA - Duetti e terzetti di opere mozartiane & La Dirindina

Note di regia (a cura del Prof. Valerio Lopane, musicologo e regista)

L’intermezzo per musica La Dirindina vanta tutti i pregi di questo genere del teatro musicale: vivacità scenica, spigliatezza e spontaneità. È anche uno dei primi esempi di “opera in berlina”: genere che mette in ridicolo i vizi, le meschinità e i divisimi nel mondo dell’opera. I tre personaggi che corrispondono ad altrettante maschere sono: la giovane cantante, il vecchio maestro di canto e l’ambiguo e maneggione castrato. In questo contesto ironico non manca neppure un riferimento in parodia alla più nota opera seria settecentesca metastasiana: La Didone abbandonata.
In questo substrato teatrale ho scelto di collocare l’ambientazione della vicenda in un palcoscenico settecentesco ancora in fase di allestimento. Una prova di scena in cui gli attrezzi sono gettati alla rinfusa, tra allestimenti incompleti e incoerenti tra loro. In questo surreale contesto, i tre artisti si muoveranno con spigliatezza e realismo. A contraltare sarà presente un’azione affettata e melodrammatica nei richiami all’opera seria, strizzando l’occhio allo statuario teatro tragico tardobarocco. Questo clima da “prova di sala” sarà anticipato anche nella prima parte della serata dove, tra le pagine mozartiane, gli artisti si cambieranno di abito direttamente in scena, come ci trovassimo in un “dietro le quinte”.