Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

NOTE DI REGIA - Pagliacci

Note di regia (a cura del Prof. Valerio Lopane, musicologo e regista)

Ruggero Leoncavallo è librettista e compositore secondo l’idea scapigliata di opera d’arte integrale, di ascendenza wagneriana.
La concezione di Pagliacci rivela un chiaro intento programmatico, con riferimenti al teatro classico. Ne è indicativa la presenza del Prologo affidato a Taddeo, nel quale il guitto storpio allude ad una vicenda che si muoverà tra la finzione comica e la tragica realtà, con continue, stridenti compenetrazioni tra questi due piani. A segnare questa duplicità, ho previsto fondali con elementi scenografici in apparenza lontanissimi tra loro per stile: l’esterno di un edificio realistico squarciato come fosse un sipario per rivelare, in secondo piano, la compostezza classica di un soggetto metafisico di de Chirico; il cielo farà da collante surreale.