Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

NOTE DI REGIA - Die Zauberflöte

Note di regia (a cura del Prof. Valerio Lopane, musicologo e regista)

Die Zauberlflöte, Il Flauto Magico, nasce come Zauberspiel, un genere specifico d’opera molto in voga nell’ultimo ventennio del Settecento a Vienna. Si tratta di un melodramma con evidenti scopi didascalici e di intrattenimento; una tipologia di teatro popolare, ricca di espedienti che oggi chiameremmo “effetti speciali”. Mozart vi si getta con tutta la sua straordinaria genialità, trascendendo i confini dei lavori in voga, per dare vita ad un capolavoro musicale ricco di inarrivabili suggestioni spirituali e profonde ripercussioni filosofiche di ascendenza massonica. Per rendere questo grande capolavoro intendo dare giusto rilievo alla componente buffa e magica, in contrapposizione ai tratti più nobili e sacri. Parte di questi scopi saranno assegnati ai danzatori che diverranno le nostre “macchine sceniche”. Lo spessore spirituale ed iniziatico dell’opera sarà intensificato dai bozzetti del grande architetto e pittore neoclassico prussiano Karl Friedrich Schinkel, restaurate e integrate con effetti di animazione, nonché da costumi, maschere e copricapi originali in stile favolistico.