Circolo Musicale
Mayr-Donizetti

NOTE DI REGIA - Rigoletto

Note di regia (a cura del Prof. Valerio Lopane, musicologo e regista)

Verdi dimostrò di apprezzare in maniera profonda Le roi s'amuse, il dramma di Victor Hugo da cui Piave ha tratto la trama ed il libretto di Rigoletto.Ad attrarre maggiormente il compositore italiano era il tratto “grottesco” consistente nella forza drammatica insita nella tragedia personale di un uomo costretto, dalla sua deformità fisica, a svendersi come buffone. Ecco la vera e profonda maledizione di Rigoletto. Da questa mostruosità fisica si riverbera un’ancor più terrificante perversità emotiva, rilevabile in tutti i passaggi chiave della vicenda. Da questo tratto prende avvio la mia lettura registica.
Le fotografie inedite della città di Mantova, con Palazzo Te e i plausibili luoghi di Rigoletto, realizzate da Federico Gamba, faranno da sfondo allo svolgimento della vicenda. Si alterneranno immagini di affreschi a soggetto ora comico ora grottesco, spaventose gorgoni scultoree, immagini luminose di sale dorate, cupe vie ed argini nebbiosi e deserti. Particolare risalto sarà dato al contrasto tra la bellezza smagliante degli ambienti e la crudezza dei pensieri e dei gesti, sottolineati dal ricorrente apparire di visioni inquietanti.